lunedì 19 dicembre 2011

Cronistoria di un delirio paranoico devastante.


Era nel 2002 quando questi scienziati fecero lo scambio del secolo. Scambiarono Seedorf per Coco (http://archiviostorico.corriere.it/2002/maggio/28/Scambio_Coco_Seedorf_co_0_0205285578.shtml). Dopo quasi 10 anni ed una buona serie di successi, un buon interista pensa che queste scemenze fossero ormai alle spalle.. Ma che ??? 
Si parte quest'estate con l'allenatore. Dopo che il grande Leonardo, osannato da tutti (io no) gli interisti ( che sfottevano i cugini per il grande, grandissimo furto del loro simbolo... ) ha lasciato tutti salutando la compagnia, inizia il toto-allenatore nerazzurro. Bielsa, Capello, Delio Rossi, Hiddink, Villas Boas, Mihajlovic, Gasperini ecc. Dopo diverrsi tira e molla e diversi rifiuti, quando la scelta pare ricadere su Gasperini, Moratti dichiara: "Gasperini non è la nostra prima scelta" (http://calciomercato.joomlafree.it/?p=inter-moratti-gasperini-non-e-prima-scelta). Ne segue che una settimana dopo Gasperini è il nuovo allenatore dell'Inter. Uno pensa: "beh, in base ai giocatori che abbiamo,  avranno programmato tutto...". Ovviamente... no ! Si comincia con Snejder. Il centrocampista tra i più forti al mondo, sembra un bidone del quale Gasp non sa che farsene... Ammesso e non concesso che sia così, uno pensa: "lo venderanno bene, e compreremo qualche pezzo grosso". Intanto il tempo passa. Esce fuori la trattativa Eto'o. I russi offrono poco più di 20 milioni, Si pensa: "ma saranno matti a svendere un giocatore così ?". Si sono matti, matti da legare. Si decide di vendere Eto'o ( anzi di regalarlo) e tenere Snejder. Allora uno pensa: "sicuramente Gasp avrà deciso come impiegare Snejder, se hanno deciso di tenerlo...". Inizia la prima giornata e l'olandese va in panca !!! Gasp non sa dove impiegarlo. Sono esauriti. Ma torniamo ad Eto'o. Anche l'interista più benevolo, avrà pensato che tutto sommato ci siamo liberati di uno di 31 anni con un ingaggio di 10 milioni netti, magari servono soldi. Quindi si svende il più forte attaccante al mondo e si compra Zarate ( un panchinaro della Lazio), Forlan ( 33 anni ) Alvarez (12 milioni) e Castaignos ( chi cazz'è ?). Sta di fatto che dopo aver vinto tutto e venduto i 2 talenti più importanti ( Eto'o e Balotelli) e comprato sti 4 storpi ( senza considerare Pazzini ), l'inter è costretta all'ennesima ricapitalizzazione: 40 MILIONI, no dico 40 MILIONI di ricapitalizzazione ! Andiamo avanti. Gasp vuole giocare con 3 davanti. Il trio delle meraviglie con il quale avevamo vinto tutto, uno l'abbiamo regalato ai russi, l'altro l'abbiamo regalato al Napoli, per prendere poi Forlan, un centrale da una vita ( 33 anni ) per farlo giocare laterale al posto di Pandev. Ci ritroviamo con 2 centravanti uno più storpio dell'altro (Milito e Pazzini ).   Gasp vuole Palacio, Moratti gli compra Zarate ( l'anno prima ha fatto la panchina alla Lazio).
E del caso Forlan che è stato messo nella lista champion's e che non può giocare, ne vogliamo parlare ? Lasciamo stare, neanche una società di quarta serie campana...
Perdiamo la supercoppa, le amichevoli, la prima a Palermo e Moratti comincia a sparare a zero sull'allenatore. Tipico da Inter. La stessa identica cosa accadde con Benitez. Ma se un allenatore non ti convince che cazzo lo prendi a fare ? O se lo prendi, assecondalo e  lascialo lavorare ! Ma non c'arriva...
Squadra inguardabile, improponiile, via Gasp, arriva Ranieri. L'allenatore che nella sua vita non ha mai vinto un cazzo. Squadra inguardabile, improponibile, inenarrabile, impalpabile. Brutta bruttissima. Gli interisti si lamentano per qualche errore arbitrale ( un classico ), ma la realtà è che una squadra così butta è di tempi di Tardelli che on si vedeva. Ora si riparla di mercato, di comprare dei giocatori che fanno la differenza, ma questi giocatori l'Inter li aveva. Anche l'interista più ottimista ha capito che Coutinho ( che solo un'equipe di celebro-lesi poteva comprarlo)  non serve a un cazzo, Cstaignos non è un giocatore da Inter, Nagatomo va bene per il circo, Alvarez è acerbo. Pazzini è un somaro. Milito è andato. Stankovic è alla frutta così come Lucio. L'allenatore è impresentabile. Al 20' della ripresa l'unica cosa che sa fare è mettere Obi..... La società è tornata quella dello scambio Seedorf-Coco.
Aspettiamo di comprare qualcuno per poi rifare un'altra ricapitalizzazione da 50 milioni.

Nessun commento: